• Pagina principale
  • Blog
  • Notizia
  • Recovery Fund e trasformazione digitale: la necessità di disporre di nuovi tecnici ed operatori qualificati

Recovery Fund e trasformazione digitale: la necessità di disporre di nuovi tecnici ed operatori qualificati

19 luglio 2021

L’Europa non sta vivendo dal punto di vista economico una situazione rosea. Già segnata dalla crisi, l’Europa si è ritrovata a vivere infatti un'emergenza sanitaria che ha avuto ripercussioni negative sull'economia e sulla stabilità. È necessario fare qualcosa affinché questa situazione possa cambiare, affinché l’Europa possa tornare a crescere e svilupparsi. Il Recovery Fund nasce proprio per questo, una mossa che si spera possa essere un passo in avanti verso il rilancio dell’economia dell’intera Europa. L’obiettivo del Recovery Fund è quello di rendere l’Europa più ecologica, resiliente, più digitale. La rivoluzione digitale infatti sembra essere il primo passo verso un futuro migliore, verso una maggiore competitività per le imprese e verso una società più evoluta.

Recovery Fund e rivoluzione digitale: l’importanza di un’evoluzione delle infrastrutture di rete

Sì, la rivoluzione digitale che il Recovery Fund prevede deve essere considerata come il punto di partenza per un futuro migliore. Su questo non ci sono dubbi di alcun genere. Il punto però è che per riuscire davvero a mettere in atto questa rivoluzione digitale è assolutamente necessario far sì che le infrastrutture di rete possano evolversi. È necessario quindi realizzare la connettività ultra broad-band in fibra ottica e le reti 5G. Si tratta infatti di soluzioni che permettono di garantire un'ampiezza di banda sino a qualche tempo fa del tutto impensabile e che possono offrire la velocità di cui si ha bisogno per operare al meglio online. Non solo, sono soluzioni stabili e sicure al cento per cento.

La necessità di disporre di nuovi tecnici ed operatori

Se è importante far sì che le infrastrutture di rete possano evolvere al meglio, è altrettanto importante anche disporre di tecnici ed operatori qualificati nella realizzazione di queste reti, così come nella loro gestione, nel controllo di eventuali errori, nella manutenzione. Tecnici ed operatori qualificati in questo specifico settore non ce ne sono poi molti attualmente e con il passare del tempo, mano a mano che la rivoluzione digitale si intensificherà, se ne avrà bisogno in numero sempre maggiore. Coloro che sono alla ricerca di un buon posto di lavoro possono quindi puntare proprio a diventare tecnici ed operatori delle infrastrutture di rete più innovative.

Come diventare tecnici ed operatori specializzati nelle nuove infrastrutture di rete

Per diventare tecnici ed operatori specializzati nelle nuove infrastrutture di rete, è necessario seguire un buon Corso CCNA. A differenza di ciò che molte persone credono, non si tratta di un corso aperto solo a coloro che hanno già dimestichezza con la materia. Si tratta di un’opportunità anzi adatta a tutti. Unico requisito di accesso è la conoscenza, almeno scolastica, della lingua inglese. Basta poi aver voglia di studiare e applicarsi, per trasformarsi in poco tempo nella figura professionale di cui molte realtà odierne hanno bisogno.

Il corso ovviamente non è fine a se stesso, bensì ha come obiettivo il superamento dell’esame per ottenere la certificazione Cisco CCNA Implementing and Administering Cisco Networking Esame CCNA 200-301. Si tratta di una tra le certificazioni in assoluto più importanti oggi, che permette di dare lustro al proprio curriculum vitae e che offre la possibilità di poter lavorare sia in Italia che all’estero.

Il corso CCNA permette di imparare a progettare, implementare e gestire reti di vario genere, reti LAN, reti WAN, reti wireless WLAN, reti programmabili, utilizzando le più avanzate tecnologie e andando a rispondere in modo preciso e puntuale a quelle che sono le esigenze delle aziende e delle realtà di oggi. Non solo lezioni teoriche ovviamente, ma anche molta pratica attraverso apposito laboratori, in modo che i corsisti imparino il mestiere mentre studiano, in modo che giorno dopo giorno possano formarsi davvero al meglio. I laboratori sono accessibili anche da remoto e 24 ore su 24. È sufficiente essere in possesso di una connessione internet. In questo modo è possibile studiare, approfondire, fare pratica in ogni momento si desideri e per tutto il tempo che il corsista ritiene necessario alla sua corretta formazione.

Menu del sito